Docente De Lisi Leonardo

Pannello di gestione docente

Curriculum
La carriera artistica del tenore Leonardo De Lisi si è svolta ad alto livello prima di tutto nel campo concertistico: è infatti vincitore di numerosi concorsi internazionali dedicati alla vocalità da camera, quali il Concorso di Conegliano Veneto 1986, Grand Prix Maurice Ravel di Saint-Jean-de-Luz 1987, Concorso “Hugo Wolf” di Stoccarda 1987, Walther Gruner di Londra 1989, Il Concorso “Découverte” della Fondation France Télécom a Parigi nel 1992, l’I.V.C. di ‘s-Hertogenbosch 1994 (categoria Lied), il Concorso Seghizzi di Gorizia 1998. Debutta giovanissimo, a 19 anni, con un concerto di Lieder a Roma (Festival Roma Europa 1986) e da allora ha intrapreso una importante carriera con recitals tenuti in tutto il mondo, dalla Merkin Hall di New York alla Sala grande del Concertgebouw di Amsterdam, Istituto Gnessin di Mosca, Auditorium du Louvre, Salle Pleyel e Musée d’Orsay a Parigi, Barbican Center a Londra, Società dei Concerti di Madrid, Festival di Salisburgo, Amici della Musica di Padova, Capela S.Maria di Curitiba (Brasile), Amici della Musica di Perugia, Teatro alla Scala di Milano e tantissime altre. Nel 1996 Elly Ameling lo ha in invitato a cantare con lei durante il suo concerto d’addio al Concertgebouw.

Anche in campo lirico è stato molto attivo, specializzandosi nel barocco, nel belcanto italiano classico e nella vocalità contemporanea, interpretando le parti principali delle opere di Monteverdi (L’Orfeo, L’Incoronazione di Poppea, Il ritorno d’Ulisse in patria), Haendel (Rodrigo, Tamerlano, Rodelinda), Vivaldi (Il Giustino), Gasparini (Bajazet), Mozart (Idomeneo, Don Giovanni, Il Re Pastore), Salieri (La Locandiera), Rossini (La Scala di Seta), Donizetti (L’elisir d’amore), Verdi (La Traviata), Puccini (La Rondine), Wolf-Ferrari (Il Campiello), Britten (Peter Grimes), Maderna (Satyricon), Pendereski (Die Tuefel of Loudun). È stato ospite del Teatro La Fenice di Venezia, Châtelet e Théâtre des Champs Elysées di Parigi, Teatro Regio di Torino, Grand Théâtre di Ginevra, Festival di Aix-en-Provence, Opéra di Nizza, Festival di Martina Franca, Teatro dell’Opera di Roma, Opera di Montecarlo, Liceu di Barcelona, Teatro Valli di Reggio Emilia, Teatro Verdi di Pisa, Festival di Pöltzen (Austria), Teatro del Giglio di Lucca, Festival di Aldeburgh (GB), Lufthansa Baroque Festival di Londra, Den Deulen Rotterdam. È stato solista vocale con prestigiose orchestre ed importanti direttori, quali M. Plasson, G. Gavazzeni, P. Bellugi, B. Bartoletti, G. Prêtre, P. Maag, W. Christie, J.C. Malgoire, A. Curtis, S. Gorli, C. Scimone, L. Pfaff, H. Arman.

Ha inciso alcuni numerosi CD dedicati alla vocalità da camera (Cilea, Castelnuovo Tedesco, Denza, Schubert, integrale delle Liriche di Respighi, Alfredo Piatti, etc.) e alcune opere complete (Il Giustino di Vivaldi per la EMI, La Rondine di Puccini, Il Bravo di Mercadante). Nel 2009 la EMI Records ha inserito una delle arie da Il Giustino di Vivaldi nell’interpretazione di Leonardo De Lisi nel cofanetto “100 Best Tenor Voices”. Nel 2014 ha registrato il ruolo titolo de “Il Bajazet” di Gasparini, prima esecuzione in tempi moderni al Festival di Barga, pubblicato da Glossa.

Ha studiato ai conservatori di Padova e S.Cecilia di Roma, sotto la guida di A. Rognoni e R. Straffi. Tra i suoi maestri per il repertorio lirico e liederistico, coloro che hanno avuto la maggiore influenza nella sua crescita artistica sono stati Gérard Souzay, Dalton Baldwin, Elly Ameling, Irwin Gage, Ileana Cotrubas, Gloria Banditelli e Claudio Desderi.

Dal 1998 insegna Musica Vocale da Camera presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze .
 
Creazione
09/04/2016  
Ultimo aggiornamento
11/07/2021